Home offerte e convenzioni biglietteria Stagione 2018 2019 informazioni
Home
offerte e convenzioni
biglietteria
Stagione 2018 2019
informazioni
La storia
Schede tecniche
Come affittare
Form di contatt
 
           


locandina_Riccardo_Marasco_














 
 
  

giovedì 1 novembre ore 17   
 

sabato 3 novembre ore 21 - domenica 4 novembre  ore 17

 

  


 

L’ Associazione Culturale
Musicanti del Piccolo Borgo
presenta


“Riccardo Marasco”
Noi ti si ricorda così


uno spettacolo di Silvio Trotta

con
Silvio Trotta   mandolino
Lisetta Luchini canto -  Massimiliano Giuntini voce
Stefano Tartaglia flauto diritto -  Alessandro Bruni chitarra
Moreno Betti  e  Piero Cherici   racconti


Il 18 dicembre 2015 ci lasciava Riccardo Marasco

Quando muore un cantastorie, quando muore il più grande dei cantastorie toscani che ne è delle sue storie? Gli restituiscono il favore: da ora in poi saranno loro a raccontarlo.

Silvio Trotta, compagno artistico per vent’anni di Riccardo Marasco   è l’ideatore di “noi ti si ricorda così”. Con   i suoi plettri ha accompagnato il canto del Maestro sui i palchi prestigiosi   di tutto il mondo, ha costruito   sicuro e rispettoso un’alchimia complice con la sua verve dissacrante   condividendo    la passione profonda   per la sua ricerca   e   per la   musica di tradizione. 

n questo progetto Trotta   riafferma la stima e l’interesse per    il mondo musicale e artistico del Maestro, ne riconosce l’indiscusso valore   nella consapevolezza della sua inimitabilità. La   complessità artistica e umana di Riccardo, la sua voce, il suo bel fraseggiar toscano, la sua sagace ironia, la sua cultura storica e musicale   sono ineguagliabili e possono solo essere raccontate in un tentativo   affettuoso di rievocare le tante emozioni che ha regalato al suo pubblico. 

Lo   spettacolo, lontanissimo da qualsiasi idea di “cover”, intreccia canzoni e letture di brani in un amalgama narrativo intenzionato a fermare pezzetti di quel mosaico variegato e ricchissimo che Marasco ha costruito in una vita spesa per la musica e per la cultura, nella speranza di non perderlo.

 

 

Site Map