Home offerte e convenzioni biglietteria Stagione 2018 2019 informazioni
Home
offerte e convenzioni
biglietteria
Stagione 2018 2019
informazioni
La storia
Schede tecniche
Come affittare
Form di contatt
 
vota_kurt_cobain















            
 
 


sabato 26 gennaio ore 21      domenica  27 gennaio ore 17

 


AREA 5

produzioni

presenta

 

“ Vota Kurt Kobain”

di

Filippo Gatti e Arianna Gaudio

 

con

Arianna Gaudio

 

voci registrate di: De Ruggeri, Morici, Parisi, Pellegrino, Aprea, Lucŕ,Costantini, Tomassetti, Fasciolo

Musiche di: Vivaldi, E.PIAF, Nirvana

 

Regia di

Federico Vigoriti

 

 

E se tu vincessi all'improvviso le elezioni politiche? Cosa diventeresti?

Viola Finimondi, giovane disoccupata romana, crea per scherzo un movimento politico chiamato “Vota Kurt Cobain!”. A sua insaputa il movimento viene realmente presentato alle elezioni da un personaggio misterioso.Con il 37% dei consensi “Vota Kurt Cobain!” diventa all'improvviso il primo partito

d'Italia.

La storia, allo stesso tempo fantastica e verosimile, racconta il risveglio di una persona comune nella propria casa che si ritrova ad avere in mano, dal giorno alla notte, il destino del paese.

Lo spettacolo č una riflessione sullo stato delle cose del mondo in cui viviamo, attraverso il linguaggio umoristico e civile, tipico del teatro popolare italiano.

Lo spazio scenico č essenziale. Una sedia, un tavolo e quegli elementi che mettono in contatto ciascuno di noi con il mondo esterno: un vecchio telefono fisso, uno smartphone, un computer portatile.

Durante lo spettacolo il monologo della protagonista č interrotto da interventi di alcuni personaggi di cui possiamo ascoltare solo le voci. Il monologo aspira a mettere lo spettatore nella posizione di ricordare il proprio punto di vista attraverso l'esperienza della protagonista.

Una specie di piccola bussola che prova a rimettere in ordine alcuni elementi di pensiero collettivo e riportarci al punto di partenza.

Quello che ogni mattina ognuno di noi deve affrontare prima di iniziare a vivere le

proprie scelte.

“Quindi questa cosa non č un incubo... Non sono impazzita... Ho realmente vinto le elezioni?!? Ma Cinzia...Io non lo so se adesso di punto in bianco a me mi va di governare il paese…”

 

Site Map